colline
cavatappi

Contattaci

Le nostre produzioni

Scrivici

Per maggiori informazioni sui prodotti e la loro reperibilità, potete contattarci compilando il seguente form

    grappolo

    FAQ

    DOMANDE FREQUENTI

    Il nostro metodo, permette la vinificazione, senza l’utilizzo della solforosa con qualsiasi protocollo (tradizionale, biologico, biodinamico, Naturale etc). Con il nostro metodo non si usa la chimica in cantina, i vini biologici è un protocollo che non usa la chimica in vigna, ma usa la chimica in cantina.

    No, i nostri vini non hanno la chimica in bottiglia, e non sono vini naturali, sono vini tradizionali con una forte attenzione alla qualità del prodotto.
    Rispetto ai Vini Naturali conservano inalterato i valori organolettici senza ossidazione anche per molto tempo, e quindi hanno una possibilità di conservazione simile ai vini con conservanti.
    La Solforosa è un conservante chimico che viene utilizzato nel vino ma anche, in alcuni prodotti ittici, crostacei e succhi di frutta, frutta secca etc. 
    La quantità ingerita  di solforosa è cumulabile con quella che normalmente noi assumiamo con altri alimenti in cui è aggiunta come conservante. La tossicità riguarda tutti gli organi in generale. 
    L’evidenza maggiore nell’uomo viene rilevata con il mal di testa del giorno dopo, principalmente  dovuto ai solfiti. È oramai verificato la corrispondenza in moltissime persone tra l’assunzione di solforosa ed il mal di testa. 
    È molto importante che i soggetti maggiormente sensibili prestino particolare attenzione alla presenza dell’anidride solforosa, le persone asmatiche e allergiche, o intolleranti, e come spesso indicato sulle etichette, le donne in dolce attesa.
    I solfiti possono anche causare reazioni di tipo allergico (intolleranze), con sintomi come dispnea nelle persone con asma, rinite allergica (febbre da fieno) e orticaria (orticaria). In casi molto rari è possibile che i solfiti possano aver causato l’anafilassi, il tipo più grave di reazione allergica. 
    Consigliamo a tutte le persone allergiche o intolleranti di stare particolarmente attenti quando bevono  con una presenza di solforosa in bottiglia elevata (maggiore di 50 mg/lt) . ricordiamo che tutti i nostri vini con marchio WAS(R) , garantiscono il consumatore che in bottiglia è presente una solforosa totale in bottiglia < a 10 mg/lt.(  la legislazione attuale permette l’utilizzo di solforosa in vini bianchi fino a 200 mg/lt, per i vini rossi fino a 150 mg/lt , per gli spumanti , metodo tradizionale o metodo charmat, sale fino a 235 mg/lt )

    Con i vini  a marchio WAS® è dimostrato da molti anni, che non danno mal di testa il giorno dopo, anche se si  beve una quantità di vino superiore alla norma. Dobbiamo tenere presente che nel vino c’è sempre una quantità di alcol, e quindi il vino va bevuto sempre  con moderazione.

    La presenza della solforosa interagisce con il metabolismo umano, la mancanza di solforosa, permette al fegato una migliore  metabolizzazione dell’alcol presente e diluisce gli effetti dell’alcol stesso sull’organismo umano. 
     
    Sì, c’è differenza: i vini biologici vengono prodotti senza uso di chimica in  vigna (niente pesticidi e concimi chimici), ma contengono significative quantità di conservante chimico (solforosa) in bottiglia; i vini senza solfiti NON contengono conservante chimico aggiunto in bottiglia e la norma consente la sola presenza di tracce (meno di 10 mg/litro), considerando che i lieviti necessari alla vinificazione generano “naturalmente” piccole quantità di solforosa. Il nostro metodo permette la vinificazione senza l’utilizzo della solforosa (e quindi senza conservante chimico) con qualsiasi protocollo (tradizionale, biologico, biodinamico, naturale etc).
    This site is registered on wpml.org as a development site.